Zhero Consulting

  /  CONSULENZA   /  Ambiente di lavoro   /  CASSETTA DEL PRONTO SOCCORSO AZIENDALE

CASSETTA DEL PRONTO SOCCORSO AZIENDALE

Sai cosa non può assolutamente mancare nella cassetta del pronto soccorso aziendale? Te lo diciamo noi partendo dai riferimenti legislativi!

 

Riferimenti di legge: D.M. 388 del 15 luglio 2003

Classificazione delle aziende o unità produttive 

  • Gruppo A e di Gruppo B: aziende in cui sono presenti 3 o più lavoratori, esclusi i cantieri temporanei;

  • Gruppo C: aziende in cui sono presenti meno di 3 lavoratori, compresi i cantieri temporanei.

Per lavoratori, che prestano la propria attività in luoghi isolati, il Datore di lavoro è tenuto a fornire la presenza del pacchetto di medicazione per il pronto soccorso anche sugli automezzi aziendali, in modo tale da garantire la disponibilità, su ogni luogo di lavoro, di idonea attrezzatura di pronto soccorso.

Pacchetto di medicazione contenuto minimo:

  • Guanti sterili monouso (2 paia);
  • Flacone di soluzione cutanea di iodopovidone al 10% di iodio da 125 ml (1);
  • Flacone di soluzione fisiologica (sodio cloruro 0,9%) da 250 ml (1);
  • Compresse di garza sterile 18 x 40 in buste singole (1);
  • Compresse di garza sterile 10 x 10 in buste singole (3);
  • Pinzette da medicazione sterili monouso (1);
  • Confezione di cotone idrofilo (1);
  • Confezione di cerotti di varie misure pronti all’uso (1);
  • Rotolo di cerotto alto cm 2,5 (1);
  • Rotolo di benda orlata alta cm 10 (1);
  • Un paio di forbici (1);
  • Un laccio emostatico (1);
  • Confezione di ghiaccio pronto uso (1);
  • Sacchetti monouso per la raccolta di rifiuti sanitari (1);
  • Istruzioni sul modo di usare i presidi suddetti e di prestare i primi soccorsi in attesa del servizio di emergenza.

Sapevi che…?

Il possesso e il mantenimento della cassetta di pronto soccorso aziendale fanno parte delle responsabilità del Datore di lavoro. Per scegliere la giusta dotazione, nel rispetto delle normative vigenti, bisogna tenere in considerazione il numero dei lavoratori occupati, la tipologia di attività svolta e i relativi fattori di rischio.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial