Zhero Consulting

Gestione dello stress sul lavoro: promuovere il benessere dei dipendenti per il successo aziendale

Nell’ambito della salute e sicurezza sul lavoro uno dei temi cruciali, che richiede attenzione e gestione è lo stress lavoro-correlato (SLC).

Vediamo la definizione di stress sul lavoro?

Nell’Accordo quadro europeo del 2004 lo stress definito come “una condizione che può essere accompagnata da disturbi o disfunzioni di natura fisica, psicologica o sociale ed è conseguenza del fatto che taluni individui non si sentono in grado di corrispondere alle richieste o alle aspettative riposte in loro”.

Lo SLC può interessare potenzialmente ogni luogo di lavoro e ogni lavoratore, in quanto è causato da aspetti diversi strettamente connessi con l’organizzazione e l’ambiente di lavoro.

Obblighi e valutazioni

In Italia il Decreto legislativo 81/2008 e s.m.i. impone al datore di lavoro l’obbligo di valutare e gestire il rischio SLC al pari di tutti gli altri rischi per la salute e sicurezza, in conformità agli standard dell’Accordo quadro europeo. A tal proposito, nel novembre del 2010, la Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro ha elaborato le indicazioni necessarie alla valutazione del rischio SLC, individuando un percorso metodologico che rappresenta il livello minimo di attuazione di tale obbligo.

Gestire lo stress per migliorare l’ambiente di lavoro

Gestire lo stress sul luogo di lavoro non è solo una questione di benessere dei dipendenti, ma anche di vantaggi economici per l’azienda. È stato dimostrato che un ambiente lavorativo sereno e privo di stress può migliorare significativamente la produttività e ridurre l’assenteismo. I dipendenti che si sentono supportati e valorizzati tendono ad essere più impegnati, motivati e soddisfatti del loro lavoro, il che si traduce in una maggiore efficienza e performance aziendale.

Oltre agli evidenti vantaggi economici, gestire lo stress lavoro-correlato contribuisce anche a creare un clima lavorativo positivo e a promuovere una cultura aziendale basata sul rispetto, sulla fiducia e sul benessere dei dipendenti. Le aziende che investono nella salute mentale e sul benessere dei propri dipendenti non solo migliorano la propria reputazione, ma attraggono e mantengono talenti qualificati, essenziali per il successo a lungo termine dell’organizzazione.

Promuovere un ambiente positivo paga sempre

Prendersi cura della salute mentale e del benessere dei lavoratori non è solo una responsabilità etica, ma anche un investimento strategico per l’azienda. La gestione efficace dello stress lavoro-correlato

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial