Zhero Consulting

  /  CONSULENZA   /  Ambienti confinati   /  DPI, strumentazione e Attrezzature per gli ambienti confinati

DPI, strumentazione e Attrezzature per gli ambienti confinati

Sai quali sono i DPI, strumentazione e Attrezzature necessarie per lavorare negli ambienti confinati? Nei precedenti articoli abbiamo effettuato un’analisi in merito agli ambienti confinati.

Cosa siano, come riconoscerli e, ovviamente, come tracciare una linea guida per prevenire possibili infortuni.

Chiariti i passi precedenti (per maggiori informazioni vi consigliamo di leggere tutti gli altri articoli riguardanti il tema) è opportuno dotarsi delle adeguate attrezzature e DPI. Sia per le fasi di lavoro che per le operazioni di soccorso.

Nei lavori in ambienti confinati o sospetti di inquinamento i DPI utilizzati sono di III° categoria in quanto proteggono da rischi che possono causare conseguenze molto gravi quali morte o lesioni irreversibili.

DPI, STRUMENTAZIONE E ATTREZZATURE

A titolo di esempio i DPI e le attrezzature potranno essere:

  1. Dispositivi per la valutazione della qualità dell’aria – rilevatori multigas, rilevatori della concentrazione di ossigeno e di sostanze esplosive (LEL), etc.
  2. Dispositivi di Protezione Individuale – Imbracature con certificazione per il recupero (EN 1497), maschere filtranti o autorespiratori, kit di emergenza “scappa scappa” con bombola di ossigeno, etc.
  3. Attrezzature per il recupero e accesso – dispositivo di ancoraggio, dispositivo di recupero e eventuale sistema anticaduta*, etc.

*ATTENZIONE: sia per chi entra ed opera nell’ambiente che per chi sorveglia ed assiste.

Formazione, Informazione e Addestramento

Il personale che opera in ambienti sospetti di inquinamento o confinati, compreso i datori di lavoro nel caso in cui vi accedano, deve obbligatoriamente essere formato ed informato sui rischi propri di tale attività (D.L.gs. 81/08) sebbene la conferenza Stato-Regioni non abbia ancora definito una precisa durata e un aggiornamento periodico di tale tipologia di corsi.

criteri per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori che operano in ambienti confinati o ambienti a sospetto inquinamento sono definiti nel D.L.gls 81/2008 s.m.i e nel DPR 177/2011.

In particolare il DPR 177/11 impone anche l’addestramento alle procedure specifiche di lavoro e di emergenza oltre che all’addestramento all’uso dei DPI III° cat.

Il ruolo della formazione e dell’addestramento è importante. Anche per rendere consapevoli gli operatori e fornire gli strumenti per gestire le emozioni e lo sforzo fisico richiesto anche in fase di soccorso. Questi infatti sono tenuti a rispondere prontamente mettendo in atto le misure ed i comportamenti di prevenzione e soccorso previsti senza esitazione.

Di particolare efficacia in tale contesto è lo svolgimento di attività formative mirate anche con l’ausilio della realtà aumentata. Questa consente di riprodurre l’ambiente specifico e simulare la presenza dei rischi propri dell’attività lavorativa.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial